Vignale (Falerii Veteres). Topografia dell'insediamento

Paola Moscati

Contenuto in: Studi Etruschi 51 - 1983

pp. 55-89, Figg. 10, Tavv. 10

PDF disponibile per l'acquisto. € 25.00

Se sei abbonato effettua il login. Informazioni per abbonarsi.


Abstract

La nostra indagine espone i risultati di una ricognizione sul terreno effettuata nel 1981-1982, nell’ambito di un lavoro per la «Forma Italiae», a premessa di una valutazione e, per quanto possibile, di una soluzione del problema topografico e storico di Vignale. Il colle si presenta come un’altura isolata, dalle pendici ripide e scoscese coperte di fitta boscaglia, limitato a S dal corso del torrente Treia e ad O e N dal corso del Rio Maggiore, che confluisce nel Treia sotto le pendici orientali dello stesso colle. Solo presso l’angolo S-O esso è unito con il pianoro su cui sorge Civita Castellana mediante una stretta e bassa sella, i cui limiti sono dettati dalle valli incise dal corso del Rio Maggiore e del Torrente Treia. Il colle appare difeso naturalmente, soprattutto nei lati N ed O, dalle alte rupi che lo circondano. Presso l’angolo S-O e nella parte centrale del lato orientale, invece, l’altura degrada con un pendio leggermente più dolce. […]

Parole chiave