Ullastret e il Pittore di Micali. Appunti sulla produzione di kylikes nell'Etruria arcaica

Stefano Bruni

Contenuto in: Studi Etruschi 72 - 2006

pp. 97-116

PDF disponibile per l'acquisto. € 25.00

Se sei abbonato effettua il login. Informazioni per abbonarsi.


Abstract

Dopo il convegno romano del 1983 sui traffici etruschi di età arcaica e la relazione di Martin Almagro Gorbea al Secondo Convegno Internazionale Etrusco, a partire dai primi anni Novanta del secolo appena trascorso una nutrita serie di interventi ha richiamato l’attenzione sulle presenze di materiali etruschi nell’area dell’estremo occidente mediterraneo con particolare riguardo per l’ampio distretto della penisola iberica. La presentazione dei materiali dei nuovi interventi di scavo, che i colleghi spagnoli stanno proficuamente svolgendo e prontamente pubblicando, sta di anno in anno arricchendo il quadro, che si presenta piuttosto ricco e variegato e, comunque, assai più articolato di quanto non si supponesse solo poco tempo fa e su cui l’iscrizione di Pech Maho ha aperto insperate ed insospettate prospettive anche per l’età tardo-arcaica. […]

Parole chiave