Sethlans con la ruota di Issione su uno specchio inciso da Corchiano

Laura Ambrosini

Contenuto in: Studi Etruschi 61 - 1995

pp. 181-203, FIgg. 4, Tav. 1

PDF disponibile per l'acquisto. € 13.00

Se sei abbonato effettua il login. Informazioni per abbonarsi.


Abstract


Era il 1943 quando, tra i «Materiali per un supplemento al “Corpus” degli specchi etruschi figurati», G. A. Mansuelli pubblicò uno specchio di bronzo inciso rinvenuto a Corchiano, che sarebbe divenuto noto nella letteratura archeologica per recare una singolare raffigurazione di Acaviser come personaggio virile, attestata soltanto sulla cornice di un altro esemplare, il celebre specchio di San Pietroburgo. Ad un cinquantennio da tale presentazione, un riesame dello specchio, effettuato di recente nell’ambito di una ricerca complessiva sui corredi funerari delle necropoli di Corchiano, ha consentito di chiarire alcuni elementi della scena su di esso incisa, di individuare e trascrivere una nuova iscrizione e, soprattutto ci ha restituito la prima raffigurazione di ambito etrusco di Sethlans / Efesto con la ruota di Issione. […]

Parole chiave