Le protesi etrusche in lega aurea. Archeometallurgia della biocompatibilità

Gaspare Baggieri

Contenuto in: Studi Etruschi 64 - 1997

pp. 321-329

PDF disponibile per l'acquisto. € 23.00

Se sei abbonato effettua il login. Informazioni per abbonarsi.


Abstract

Le protesi dentarie etrusche accertate in Italia ammontano a sei, due sono depositate al Museo Etrusco di Villa Giulia, due sono depositate al Museo Etrusco di Tarquinia, una al Museo Falisco di Civita Castellana (VT) ed una al Museo Archeologico di Firenze. A Firenze erano due protesi ma una andò persa nell’alluvione del 1966. Inoltre risulterebbero altre quattro protesi nel resto del mondo.
Lo studio da me intrapreso nel 1992, fu inizialmente limitato alla sola protesi di Civita Castellana, protesi di particolare interesse poiché ritrovata con il cranio e la mandibola. Lo studio fu mosso con l’intento di correggere la errata collocazione della protesi sulla mandibola che è priva di tutti i denti. L’osservazione diretta suggerì immediatamente l’analisi della lega aurea attraverso la tecnica di indagine di fluorescenza ai raggi x. […]