Analisi archeozoologica della fauna proveniente dallo scavo di Fonteblanda (Grosseto), 1993

Silvia Nutini

Contenuto in: Studi Etruschi 75 - 2009

pp. 149-164, Figg. 5, Tav. 1

PDF disponibile per l'acquisto. € 25.00

Se sei abbonato effettua il login. Informazioni per abbonarsi.


Abstract

Lo scavo, condotto in più fasi e ubicato nell’area portuale di Talamone (Grosseto), tra la località di Fonteblanda e quella di La Puntata ha restituito, durante la campagna del 1993, un buon numero di reperti osteologici animali, attribuibili, in base alla presenza e alla concomitanza di resti archeologici in prevalenza ceramici, al VI secolo a.C.
Il materiale proviene, nella sua interezza, da una discarica, anch’essa scavata a più riprese, ed è stato suddiviso in due principali unità stratigrafiche [...]

Parole chiave