Alle origini della statuaria etrusca: la tomba delle statue presso Ceri

Giovanni Colonna;Friedrich-Wilhelm Hase (von)

Contenuto in: Studi Etruschi 52 - 1984

pp. 13-59, Figg. 19, Tavv. 20


Abstract

Nel luglio del 1971 giunse alla Soprintendeva alle Antichità dell’Etruria meridionale, dove prestavo servizio come direttore, la notizia della scoperta di una tomba arcaica con due statue scolpite al suo interno, avvenuta presso Ceri ad opera dei giovani del Gruppo Archeologico Romano guidati dal dott. Ludovico Magrini. La zona era di diretta competenza del Soprintendente, che tuttavia si compiaceva di richiedere il mio intervento in circostanze speciali. […]
La tomba, scoperta nel luglio 1971, costituisce un unicum non solo per le "statue" del vestibolo ma anche per la volta rupestre del dromos. […]

Parole chiave

Materie


Materiali aggiuntivi


Ti potrebbero interessare anche:


L'Etruria delle necropoli rupestri. Atti del XXIX convegno di Studi Etruschi ed Italici (Tuscania-Viterbo 2017)

La scultura rupestre tra IV e III secolo a.C.

Scultura e plastica