Un'iscrizione paleoitalica dall'Agro Tolfetano

Giovanni Colonna;Carlo De Simone

pp. 573-594, Figg. 11, Tavv. 7


Abstract

L’iscrizione che sottopongo alla vostra attenzione, con l’aiuto di Carlo de Simone per la parte linguistica, è indubbiamente una ghiotta primizia, in tutto degna della ricorrenza che celebriamo. Ma è una primizia in senso doppiamente metaforico, poiché è graffita su un cratere di bucchero esposto da oltre vent’anni nel Museo Civico di Tolfa, alla vista di tutti. Chi vi parla ha potuto copiarla sul suo taccuino fin dalla primavera del 1961, come certamente avranno fatto molti altri visitatori di quel museo. Se nessuno ne ha scritto, a parte una fuggevole citazione da parte mia a proposito del sigma a sette tratti, ciò dipende soltanto dalla difficoltà a prima vista insormontabile della lettura, che può ingenerare il sospetto di una sequenza di segni priva di significato, di una pseudoiscrizione, al caso dovuta ad un falsario moderno. Quest’ultima evenienza, tuttavia, è fuori causa, poiché il vaso ha un sicuro dato anagrafico: appartiene al corredo della tomba XVII della necropoli del Ferrone, al confine orientale del comune di Tolfa, parzialmente scavata dalla Soprintendenza competente tra il 1955 e il I960. […]

Keywords

Materie


Materials


You might be interested in: