Rivista di epigrafia etrusca

pp. 301-479

PDF disponibile per l'acquisto. € 25.00

Se sei abbonato effettua il login. Informazioni per abbonarsi.


Abstract

Questa puntata della REE si distingue per la quantità delle iscrizioni trattate - 153, di cui 118 inedite - e anche per l'obiettiva rilevanza di alcune di esse. Tra le "antiquissimae" segnaliamo l'unica iscrizione di pieno VII secolo dalla Campania etrusca, che ha anche il pregio di farci conoscere un gentilizio modellato sull'appellativo "rasna" (n. 84), e la sola iscrizione di dono da Veio, dal formulario finora non attestato (n. 70). Per l'età arcaica sono da ricordare l'unica firma finora nota per la ceramica etrusco-corinzia figurata (n. 72), una nuova iscrizione con divieto di appropriazione (n. 15), un nutrito gruppo di iscrizioni da Nola, Pompei, Fratte di Salerno e soprattutto Pontecagnano (nn. 84-99) che schiudono nuovi orizzonti di conoscenza sulla etruscità della Campania meridionale, con quell'importante appendice che è l'iscrizione di dono da Serra di Vaglio nel cuore della Basilicata (n. 150).

Materie


Materiali aggiuntivi


Ti potrebbero interessare anche:

Studi Etruschi 82 - 2019

Rivista di epigrafia etrusca

REE

Studi Etruschi 81 - 2018

Rivista di epigrafia etrusca

REE

Studi Etruschi 80

Rivista di epigrafia etrusca

REE