Lo specchio etrusco del museo di Tbilisi. Un fantasma epigrafico

Dominique Briquel;Medea Tsotselia

pp. 169-174 e 1 Tavola

PDF disponibile per l'acquisto. € 24.00

Se sei abbonato effettua il login. Informazioni per abbonarsi.


Abstract

Nelle sillogi epigrafiche viene comunemente affermata l’esistenza di uno specchio etrusco con raffigurazione di Turan, Atunis, Munθuχ, con i loro rispettivi nomi, che si troverebbe oggi nel museo di Tbilisi. Questo documento non esiste e l’unico specchio etrusco che si trova a Tbilisi è un esemplare privo di iscrizioni. L’esistenza di questo fantasma epigrafico risale ad una errata interpretazione da parte del Fabretti di un passo del Corssen su uno specchio conservato a San Pietroburgo.

It is commonly accepted in epigraphical literature that an Etruscan mirror bearing the names and figures of Turan, Atunis, Munθuχ is kept in Tbilisi. But the only specimen existing in this museum bears no inscription. This epigraphical ghost goes back to Fabretti, who misunderstood a description made by Corssen of a mirror held in Saint Petersburg.